lunedì 4 aprile 2011

SBAND 2011-JU-BAMBOO Savona, 2° serata


Seconda serata diSBAND 2011”, gara tra band liguri che si svolge al JU-BAMBOO di Savona. Era ancora venerdì, ed era il 1 aprile.

Qualche nota sul primo appuntamento la si può reperire cliccando sul link seguente:

http://athosenrile.blogspot.com/search/label/SBAND%202011-JU-BAMBOO%20Savona

Quattro gruppi on stage, anche se alla fase successiva ne arrivano solo due, e con l’evolversi delle serate si arriverà ad una finalissima che porterà il primo ed il secondo ad esibirsi al Festival Rock estivo, alla fortezza del Priamar.

Tanti giovani, ovviamente, ma anche tanto seguito di amici e genitori, coinvolti dagli affetti e dall’amicizia.

La qualità è decisamente buona e anche la varietà della proposta potrebbe soddisfare una ascoltatore presente casualmente.

Si passa dalla cover band che propone AC-DC, Toto e Pink Floyd, al Folk targato America, ma riarrangiato in modo originale... dal rock “pesante” alla ricerca del nuovo.

Buone le tecniche individuali e, in alcuni casi, coraggiosa la ricerca dell’originalità.

Vedere ragazzi sul palco impegnati con brani storici (e generi antichi), fa riflettere sul significato generale di musica, “quella musica” che si è sempre catalogata come “minore”, ma inossidabile al tempo che passa.

Il nostro ruolo di genitori/educatori ha in qualche modo condizionato le scelte dei nostri figli, e io ne sono particolarmente contento.

Ma vediamo chi si è esibito ieri sera, seguendo l’ordine cronologico.


WILD DREAMERS

http://www.myspace.com/wilddreamerscairo



La favola dei Wild Dreamers: i WILD DREAMERS nascono nel lontano Giugno 2006, quando Marco Ricci decide, insieme al suo compagno di ventura Luca Bergero, di creare un gruppo rock. Così sfoderarono tastiera e chitarra, fondendole in un'unica melodia, e partono alla ricerca di una persona che possa dare voce, cuore e anima al gruppo. Da qui l’entrata in gioco di Ilaria Minini e del batterista Leo Giribaldo. Il gruppo inizia con cover di brani italiani e stranieri, ma il saggio Marco è convinto che al gruppo manchi ancora qualcosa e riprende le ricerche, sino all’incontro con un amico di vecchia data, Stefano Battibugli, che con orgoglio sfoggia la sua chitarra e… entra nella band. Ma Marco non è ancora soddisfatto. L’anima c’è, la voce anche, ma manca il carattere, la grinta che permette ad ogni gruppo di brillare. Ed ecco che fa capolino una follettina, la piccola del gruppo, Sceila Parodi, che a soli 17 anni presta volentieri la sua voce per donare grinta e brillantezza alla squadra. In questa favola entrano in scena , per un breve periodo, il bassista Francesco Trotta che però ben presto lascia il gruppo, e il batterista Ainu Gasti Verdini, che va a sostituire il vecchio Leo che si infatua del basso. Ma ritornerà presto al vecchio ruolo (Ainu deve abbandonare i WD per motivi di studio), perché “…non si può tradire una vecchia fiamma!” A questo punto della storia Ilaria lascia il gruppo.

A fine estate 2008, con le gambe traballanti, una scaletta di 20 pezzi e tanto coraggio, i WD affrontarono i loro primi concerti; in questo periodo il gruppo decide anche di registrare un “demo casalingo” composto da 5 cover. A fine 2008 Luca lascia la squadra per motivi lavorativi. Il gruppo affronta così un momento di stallo, ma a Gennaio 2009, i Wild Dreamers accolgono Umberto Migliardi che, come lo fu Sceila, a sua volta diventa il piccolo del gruppo, e a soli 16 anni inizia il suo percorso nei WD come bassista e dona al gruppo potenza necessaria. I WD iniziano un 2009 fantastico, carico di concerti, grazie anche all’armonia che si è venuta a creare tra i membri del gruppo; le date arrivano una dopo l’altra tutto, tutto sembra perfetto, ma come in tutte le favole arriva il momento; Leo infatti, un veterano del gruppo, decide di abbandonare i Wild Dreamers e viene così a mancare una parte importante del gruppo. Ma i WD non si lasciano perdere d’animo e affrontano le difficoltà con il sorriso sulle labbra e l’amaro in bocca, stringendo comunque sempre i denti. Ma la provvidenza assiste sempre i WD, e come nel Dicembre 2008, la storia si ripete ed un nuovo regalo di inizio anno viene mandato ai WD un nuovo batterista, il mitico Alessio Gagliardo. Il gruppo prende forza, voce, grinta, brillantezza e un nuovo cuore, che batte ancora più forte del precedente; e l’anima del gruppo cresce in maniera esponenziale, facendo si che i WILD DREAMERS possano affrontare al meglio un nuovo anno che si spera si riveli magico!


EXPERIOR



Gli Experior nascono dall'incontro musicale fra cinque amici: Mattia Calcagno (Basso), PaoloCanepa (Chitarra Elettrica), Enrico Carmeli (Batteria), Dario Delfino (Chitarra Elettrica e Acustica), Maura Tapognani (Voce). Ciò che li accomuna è la forte passione per la musica e la voglia di sperimentare (trad. latino experior = sperimentare) in quel campo del Rock-Metal-Instrumental che con l'avvento della nuove influenze elettroniche sta poco a poco scomparendo. Non si può terminare una presentazione senza elogiare i gruppi che hanno fatto si che nascesse la passione e soprattutto dei quali sentono l'influenza; Led Zeppelin, Deep Purple, Black Sabbath, Aerosmith, Metallica, Iron Maiden, Tool, Radiohead.


THE LONESOME PINES

http://www.myspace.com/thelonesomepinesband



I Lonesome Pines nascono nei primi mesi del 2009 da una comune passione di tre ragazzi savonesi per la musica americana: il folk, il country e il blues sono i generi che la band preferisce e che fa suoi attraverso la riproposizione di brani di gruppi e musicisti appartenenti alla tradizione musicale americana come Bob Dylan, Neil Young, Bruce Springsteen, Creedence Clearwater Revival e molti altri, il tutto per arrivare alla stesura in seguito di brani inediti. Nei mesi di marzo/aprile la band si chiude in studio per registrare il primo demo contenente alcune cover che i nostri ritengono meglio rappresentative del proprio sound. Durante l'estate i "Pini solitari" sollevano le radici dal terreno e cominciano a macinare km su km per portare la propria musica in giro, ottenendo un buon successo di pubblico. In novembre il gruppo realizza 'Tears Of Rain', un demo contenente cinque brani originali di propria composizione. Il 2010 è un anno ricco di concerti ed esibizioni che porta il gruppo ad esibirsi nei principali locali del savonese e del genovese. Nello stesso anno i Lonesome Pines si esibiscono alla Fortezza del Priamar nell'ambito del Savona Rock Festival e vengono coinvolti nei festeggiamenti del Savona Beatles Week in memoria di John Lennon. Il gruppo ha inoltre partecipato a importanti trasmissioni radiofoniche come 'Mr. Rock' su Radio Savona Sound e 'Talent 19' su Radio 19. HEART OF GOLD (Neil Young).


RESEVOIRS DOG

http://www.myspace.com/reservoirdogssavona



I Resevoirs Dog nascono nel settembre 2008 in una dispersa saletta della Valle di Vado, dove si incontrano Andrea e Nicolas.

A loro si aggiungono presto il fratello di Andrea, Fabio e un suo amico, Boschi, reduci di diverse esperienze musicali nel savonese.
Iniziano con diverse cover che spaziano dal suono sporco degli anni 90 (Pearl Jam, Smashing Pumpkins etc…) sino a Placebo, Verdena, Afterhours, The Frames, Radiohead, ecc...
Nel 2009 registrano il loro primo demo autoprodotto, composto da quattro tracce originali, presso il “MelaZeta Studio” di Genova Bolzaneto.
Dopo un anno di assenza del cantante ( partito per l’erasmus), periodo durante il quale Andrea, Nicolas e Boschi continuano comunque a suonare ed a esibirsi live nel savonese, la band torna con la formazione al completo e partecipa a diversi concerti e concorsi.
La band è anche stata selezionata da Undergroundzine, con il brano “Dove tu” per comparire sulla compilation “L’altra faccia del rock underground” ( traccia 4, Cd 2).
La band è attualmente al lavoro su nuovi pezzi.


Ascoltiamoli, secondo l'ordine cronologico di uscita.