martedì 28 ottobre 2008

Sex Pistols



Per chi racconta di musica...

anche se dilettante, risulta impossibile, ignorare fenomeni che, seppur considerati minori( da me), hanno comunque rappresentato una svolta epocale ed hanno avuto largo seguito.
Non ho mai amato il Punk e quindi non l’ho mai seguito con attenzione, e conseguentemente mi risulta impossibile parlarne utilizzando mie esperienze.
Ma è stato un genere di rottura che ha fatto proseliti e quindi dedico volentieri qualche pensiero ai Sex Pistols.
Al di là dei soliti brani conosciuti ricordo bene un film visto recentemente, non so quanto fedele alla realtà, che racconta la vita di Sid Vicious, e indirettamente del gruppo.
Non sono riuscito ad arrivare alla fine , per la “violenza” delle situazioni e per il degrado presentato, credo inconcepibile per qualsiasi persona di buon senso.
Se è vero che a venti anni ero “uno stupido”, e che associo sempre il poco senno alla giovane età (non necessariamente, ma accade spesso), è anche vero che non credo esistano moti di protesta giovanile che possano portare a situazioni così estreme.
Non consiglio a nessuno il film …tutti sanno della fine di Sid al Chelsea Hotel.

Consiglio invece il filmato a seguire..un documento-riassunto significativo.

Per me, che arrivavo dalla complessità e dalla cura dei particolari della musica progressive, ascoltare l’easy listening e la pochezza di Rotten e soci era davvero scioccante.
Ma sono esistiti anzi, esistono di nuovo!!!

Raccolgo una breve biografia trovata in un forum.

I componenti originari furono Paul Cook (batterista), Glen Matlock (bassista), Steve Jones (chitarrista) e John "Johnny Rotten" Lydon (cantante), senza dimenticare il produttore Malcolm McLaren, vero "manovratore" del gruppo. Successivamente al posto di Matlock entrò nel gruppo Sid Vicious (il vero nome è presumibilmente John Simon Ritchie, ma non è mai stato confermato ufficialmente), divenuto famoso non per la sua abilità con il basso (in realtà quando entrò nel gruppo non lo sapeva suonare per niente) ma per la grande personalità anticonformista e ribelle e soprattutto per la scena.
Sid Vicious morì il 2 Febbraio 1979 nel suo appartamento di New York dopo un'overdose di eroina.


Il gruppo, convenzionalmente, si sciolse durate un concerto a San Francisco, il 14 gennaio 1978, quando Lydon abbandonò il palco e il gruppo, esasperato per il comportamento di Malcolm McLaren.
Nel periodo successivo allo scioglimento del gruppo e fino al 1985, il tecnico del suono del gruppo, Dave Goodman, fece uscire degli album spacciandoli per pezzi dei Sex Pistols inediti (come Land of Hope and Glory) e alcune registrazioni live rimaneggiate (come la prima versione del Live in Chelmsford Prison).
Questa produzione viene generalmente attribuita al gruppo fantasma Ex Pistols, e non è assolutamente da considerare materiale del gruppo originale.Quindi rimasero in vita per poco più di due anni, ma stupirono tanto la società di quel tempo con i loro ideali, ed ancora oggi vantano parecchi estimatori.
A causa della loro breve attività, l'unico album inciso in studio direttamente dal gruppo è Never Mind the Bollocks, Here's the Sex Pistols.
Tutti gli altri album usciti a nome del gruppo sono antologie, live o bootleg, o la famosa colonna sonora del film "The Great Rock n'Roll Swindle, contenente diversi pezzi inediti e diverse versioni di famose canzoni dei Sex Pistols.
Il gruppo organizzò una reunion con la formazione originale nel 1996 intitolandola "Filthy Lucre Live ("Concerto a scopo di lucro!") e una in occasione del Giubileo della Regina del 2003 (dichiarandosi indignati per non essere stati invitati al concerto organizzato per l'occasione).
Nel 2001 esce il film/documentario "Oscenità e Furore" (titolo originale: "The Filth And The Fury") diretto da Julien Temple, dove vengono intervistati i membri del gruppo, ripercorrendo la loro storia con video e live inediti.
Da segnalare anche il precedente lavoro rigurdante i Sex Pistols firmato Julien Temple: "The Great Rock n'Roll Swindle", girato nel '78, da cui è stata tratta la omonima colonna sonora.
Il 24 febbraio 2006 sono stati inseriti nella Rock and Roll Hall of Fame (hanno rifiutato il riconoscimento ma verrano inseriti comunque).
I Brani piu famosi sono: Anarchy in the UK, God Save the Queen, Pretty Vacant, Belsen Was a Gas, Holiday In The Sun .

video

Citazione del giorno:
"Una società di atei inventerebbe subito una religione" (Honorè De Balzac)



Nessun commento: