giovedì 16 luglio 2009

Focus


Oggi e' il turno di un altro grande (per me )gruppo Prog, credo ancora in attivita', dal momento che lo scorso anno ho ascoltato un loro nuovo lavoro.

Sto parlando dei Focus, gruppo olandese degli anni 70.
A quei tempi (come oggi d'altronde) avevo una passione smisurata per i Jethro Tull, e dopo aver ascoltato i primi lavori dei Focus, pensai di aver trovato un gruppo che poteva eguagliarli , se non superarli.
In realta' era solo il flauto di Van Leer che mi riportava a Ian Anderson, e... il sorpasso non avvenne mai( e che bisogno c'era?)
Nondimeno i Focus hanno rappresentato qualcosa di significativo per quel tipo di musica e alcuni brani sono dei must per gli amanti del genere.
Parlo di "Hocus Pocus", di "Sylvia" e di "The House of the King".
Quest'ultima e' stata spesso scambiata per un pezzo dei Tull ed e' stata anche la sigla di qualcosa di radiofonico o televisivo (non ricordo bene) nel panorama mediatico di quel periodo.
Da segnalare due ottimi strumentisti:
il tastierista/flautista/voce , Thijis Van Leer e, soprattutto il chitarrista Jan Akkerman, piu' volte nela classifica dei migliori dell'epoca.

Vediamo qualche breve nota relativa al gruppo.
Spesso chiamati i Jethro Tull olandesi, i Focus passano alle cronache per i loro brani pop, piu' o meno sinfonico, costruito su orecchiabili ritornelli e ripetuti virtuosismi di Akkerman e Van Leer. Sono la piu' famosa band olandese di progressive (forse piu' nelle intenzioni che nei risultati) divenuta famosa in tutto il mondo. Il loro stile si puo' definire classicheggiante , con influenze jazz e numerose parti strumentali, assoli virtuosistici e cantati enfatici.
Per chi volesse accostarsi adesso alla loro musica passata, segnalo" Focus 3", doppio album di studio, con una jam strumentale lunga una facciata e mezza, piu' i loro pezzi piu' famosi (tranne Hocus Pocus).
Una curiosita': il solo brano cantato e' in latino ed e' un testo che prende spunto dall'Eneide.

Ascoltiamoli in "The House of the King" e "Sylvia"

video

video

Ed ecco una versione dei Focus piu' recente



Citazione del giorno:

"L'oblio e' una forma di libertà" ( Kahlil Gibran)



Nessun commento: