martedì 22 gennaio 2008

Rick Wakeman

Tra i tanti virtuosi dello strumento ,nati negli anni 70, ma tutt'ora in attivita', c'e' un artista che ho avuto la possibilita' di vedere due volte dal vivo negli ultimi anni.
Sto parlando di Rick Wakeman,conosciuto soprattutto come biondo tastierista degli Yes, un supergruppo a cui ho dedicato molto spazio nel blog, essendo per me particolarmente importante ,per avermi fatto rinascere musicalmente.


Rick e' uno dei pochi virtuosi della tastiera che ha conteso il primato a Keith Emerson.
Terminati gli studi classici, si converte al rock , inizialmente come sessionman per Bowie,Cat Stevens,T-Rex e Lou Reed, prima di raggiungere la grande notorieta' con gli Yes.
Dopo un paio di album storici, "Fragile" e "Close to the Edge",Wakeman intraprende la carriera solistica.
Il suo piatto forte sono album di musica sinfonico-strumentale (per un incredibile numero di tastiere) a sfondo storico e mitologico.
Il suo album da solista piu' famoso e' "Le 6 Mogli di Enrico Ottavo" .
Col passare del tempo Rick tenta altre strade con alterne fortune, ritornando spesso nella solida famiglia Yes.
La critica lo ha spesso confinato nel campo degli artisti"eccessivi", ma la sua tecnica , la fantasia, ed il suo "tenere la scena" con sapienza e maestria, fanno di lui un personaggio unico.


Wakeman ed Emerson(di cui parlero' tra breve) sono a mio giudizio
l'esemplificazione della musica targata "Progressive",
e consiglio a qualunque giovane ami lo strumento ,
il pianoforte o piu' genericamente la tastiera, di avvicinarsi a questi
magnifici strumentisti che hanno fatto scuola,
e non solo nel loro genere.





Ed ora un saggio di bravura da parte di Rick Wakeman.



video



Citazione del giorno:

"La paura bussò alla porta. La fede andò ad aprire. Non trovò nessuno "


(Martin Luther King)





1 commento:

lifeisalongsong ha detto...

se mi è permessa una piccola parentesi da aggiungere a quanto già scritto in modo esauriente dall'amico Carlo...Il giovane pianista Wakeman terminati gli studi alla Royal Academy of Music,dopo varie collaborazioni(suona con Bowie in "Space Oddity" e con Cat Stevens in "Morning Has Broken")entra a far parte degli Strawbs..partecipando alla realizazione di due album..tra i quali anche From The witchwood..che portò Strawbs e Wakeman alla notorietà..Nel tour di Grave New World gli Strawbs vennero a Trieste in un teatro Cristallo semi deserto .Bellissimo concerto.. purtroppo la speranza di vedere il biondo tastierista rimase tale,in quanto Wakeman aveva abbandonato il gruppo mesi prima per dar vita agli Yes...Ricordo con piacere gli Strawbs....resta il rammarico di non aver mai visto Rick Wakeman