venerdì 24 luglio 2020

I Boom- band italiana dimenticata


I Boom fu una band beat degli anni '60 che pubblicò un unico album nel 1973, “Smash”.

Ad aprire la strada il cantante Vittorio Lombardi, che con il suo gruppo (rinominato Boom 67 o Boom 69) suonava spesso al Piper Club aprendo per artisti stranieri, come Spencer Davis Group e Small Faces.
Suonarono anche al Festival Pop Italiano tenutosi nell'aprile 1971 al Kilt Club di Roma.

Il suono de I Boom è ispirato a quello in voga negli anni Sessanta, e varrebbe la pena ascoltare l’unica testimonianza tangibile del loro lavoro, un disco raro e costoso che non è mai stato ristampato in nessuna forma.


Dopo aver suonato anche negli USA, il gruppo si sciolse e tre dei componenti dei Boom (il batterista Viola, il chitarrista Deni e il cantante-bassista Alan Farrington) formarono intorno al 1975 i Paco Andorra, gruppo di pop melodico autore di diversi singoli e un LP.
Il tastierista Saccucci incise con il nome “Marcello” un LP nel 1981 per la New Record dal titolo “L'amante”; in precedenza era uscito il singolo “Foggy eyes/I'll sing for you”, a nome Marcello Ucci.
Il cantante/bassista originale del gruppo, Vittorio Lombardi, ha avuto una lunga carriera solista con la sua orchestra.

L'album "Smash"...


Le Tracce:

A1-Luce E Vita
A2-La Soffitta
A3-Pazzo
A4-Improvvisamente Notte
B1-Il Padre Sono Io
B2-Realtà
B3-Preghiera di Povertà
B4-Senza Di Lei

Registrato agli Orthophonic Recording Studio, Roma

Formazione:

Alan Farrington (basso, voce)
Salvatore Deni (chitarra)
Marcello Saccucci (tastiere, voce)
Bracco (batteria)

Tecnici del suono-Pino Mastroianni, Sergio Marcotulli 
Produttore – Paolo De Leonardis