martedì 8 marzo 2016

Amos Amaranti: il lato prog dei Nomadi


Ho sempre seguito i Nomadi… avevo i pantaloni corti e “Noi non ci saremo” faceva già parte del mio iniziale bagaglio musicale: avevo 8 anni.
A quell’età ricordo di aver passato qualche giorno vacanziero a Novellara, la tana del lupo.
Col passare del tempo i miei orizzonti si sono ampliati, ma i Nomadi, così come molti altri gruppi dell’era beat, mi hanno accompagnato con tutte le loro puntate discografiche significative.
Ma mi ero perso qualcosa, che ho ritrovato casualmente in questi giorni grazie alla segnalazione di un amico: il lato prog dei Nomadi, una serie di jam che mi sembrano testimonianze significative.
Curiosando ho scoperto che le registrazioni antiche, rimaste nascoste in chissà quale cassetto per lustri, sono emerse grazie a Amos Amaranti, chitarrista del gruppo per nove mesi, cultore del genere.
Sono reperti “ruspanti”, con un audio precario, ma che probabilmente potrebbero trovare spazio in qualche vinile per appassionati della musica progressiva.
Sono poi rimasto di sasso nell’ascoltare “Lookin’ For Someone”, brano dei primi Genesis, con la voce di Augusto Daolio ed una parte strumentale importante.
Propongo l’audio a fine articolo.
Ma chi è Amos Amaranti?
Di lui ho trovato queste note in rete.

Giovanissimo, ha fatto parte del gruppo dei Nomadi nel 1972, in primavera per un periodo di nove mesi partecipando al "Disco per l'estate" a Saint-Vincent dove fu lanciato il brano Io Vagabondo, senza tuttavia collaborare con la band alla registrazione del singolo. Durante quel periodo partecipa invece all'incisione di altri due brani, Vola ed Eterno. Dopo l'uscita dal gruppo ha continuato a collaborare con i Nomadi prendendo parte alla registrazione del brano Quanti anni ho nel 1973. Ha poi proseguito la sua esperienza musicale con concerti e collaborazioni con altri gruppi.

L’ho intercettato e ha accettato di rispondere a qualche domanda…


L’INTERVISTA

Ho ascoltato la prima canzone dei Nomadi a 8 anni, nel 1964, e nel tempo li ho più o meno seguiti, anche sei i miei amori sono maggiormente legati alla musica progressiva.
E’ stata per me una grande sorpresa trovare le vecchie registrazioni prog da te caricate su youtube: mi racconti a quando risalgono, e il contesto in cui sono nate?

Risalgono alla primavera del ‘72, quando Corrado Bacchelli, il primo produttore dei Nomadi, mi chiese se volevo far parte del gruppo. Il contesto in cui nacquero era relativo ad un album che avremmo dovuto fare appunto con i provini che ho caricato in rete, registrati con un microfono  panoramico in mezzo alla sala prove con un Revox, infatti le parti non si distinguono bene. L'album però non vide mai la luce.

Eri solo tu l’amante del genere o la passione era condivisa anche con gli altri membri?

No, anche Augusto era interessato a Chris  Farlowe, il cantante dei Colosseum, molto probabilmente a causa delle analogie che c'erano col il suo timbro e la potenza  di voce.

Qual è stata la tua storia all’interno della band? Immagino ci saranno state visioni diverse!

La mia storia all'interno della band nacque appunto nella primavera del ‘72 a causa dell’uscita del chitarrista Franco Midili.

Ho trovato con sorpresa una genesisiana “Lookin’ For Someone”: erano i Genesis il vostro punto di riferimento prog o c’erano altri gruppi?

Mah… dei Genesis abbiamo rifatto / riarrangiato  il brano  “Lookin’ For Someone” inserendo momenti diversi ed anche più rockeggianti, infatti ci sono degli spazi ad hoc per degli assoli. Io però in quel periodo ascoltavo gli Yes, che era la mia band preferita.

Come si inseriva la voce di Augusto in un contenitore più articolato e più dedicato ai percorsi strumentali?

Si inseriva egregiamente!

Dove avevi messo tutto il materiale? Erano bobine nascoste in qualche soffitta?

 Sì, avevo ed ho ancora le bobine

In che rapporti sei rimasto con i Nomadi restanti?

Vedo un pò tutti, anche se raramente, a parte Chris che abita a Modena.

Che cosa hai fatto, musicalmente parlando, da quegli anni ai giorni nostri?

Ho suonato con diversi gruppi affiancando un lavoro diverso.

Qual è la tua attuale attività?

Lavoro presso l'Azienda di trasporti di Modena.

Hai qualche rimorso o rimpianto rispetto alla tua storia di vita?

 Mah, direi di no.

Lookin' for someone