venerdì 24 settembre 2010

Gianni Leone ricorda Irma Serrano


Gianni Leone mi ha cortesemente inviato un suo ricordo di Irma Serrano, "immagine" che riporto fedelmente.

Aprile 2009.
Mi è appena giunta da Città del Messico la notizia che Irma Serrano è stata arrestata e addirittura messa in galera per un giorno, prima di passare agli arresti domiciliari. La ragione? Avrebbe fatto cambiare la serratura del suo teatro, il Fru-Fru, per impedire a una compagnia teatrale di continuare ad esibirsi, chissà per quale ragione. Inoltre pare siano stati rubati da ignoti costumi e scenografie costose di proprietà degli attori, che hanno denunciato lei in quanto proprietaria del teatro. La Serrano, però, declina ogni responsabilità.
Ricordo con piacere i tre concerti che feci col Balletto di Bronzo proprio al Fru-Fru nel periodo fra settembre e ottobre 2006.


Luogo incredibile: uno splendido teatro degli Anni '20 situato nel centro storico di Città del Messico e restaurato di recente, nello stile e nei decori molto ispirato al periodo della Belle Epoque. Tutto stucchi, marmi, specchi, statue, palchetti dorati con lampadari di cristallo, poltrone in velluto rosso, affreschi nei camerini... un vero gioiello, anche se innegabilmente un po' kitsch.

Con tanto di fantasmi inclusi. Sì, proprio così. Ci fu raccontata con molta serietà la storia di due ballerine che negli Anni '30 furono uccise nei bagni del locale e dei loro fantasmi che da allora si aggirano fra quelle mura. Qualcuno ci ha mostrato anche delle foto scattate durante i nostri concerti con degli strani aloni bianchi dietro di noi, assicurandoci: "Vedete? Sono loro! Erano con voi sul palco durante i concerti!"...




Magari
!, la cosa mi avrebbe divertito molto. Invece in una delle foto io stesso sembro una specie di fantasma, ma per un banale effetto ottico... La proprietaria di questo teatro è, appunto, Irma Serrano, cantante-attrice messicana, una vamp truccatissima e a dir poco appariscente, sempre accompagnata da giovani amanti di bell'aspetto (of course), una specie di Mae West. E' stata anche senatrice del Chiapas nonché l'amante di capi di Stato. Insomma, è una vera diva in Messico. Ricordo che una sera dal palco le inviai i miei saluti e ringraziamenti, facendo anche una battuta: poiché il suo soprannome è "La Tigresa", auspicai un incontro con...."El Leòn"!... Tutto il pubblico a ridere. Qualcuno le riferì il fatto, e lei da Acapulco, dove era in vacanza con il giovane amante di turno, mi inviò una sua grande foto con dedica: "Para mi amigo Gianni Leone agradeciendo el estar en my teatro FRU-FRU. Irma Serrano" (Al mio amico Gianni Leone la mia gratitudine per essersi esibito nel mio teatro...). Che piacevole sorpresa! Personaggi del genere, così vitali, mi affascinano molto. Da giovane era una bellezza davvero muy caliente. Oggi, per l'età ma soprattutto a causa di azzardati interventi chirurgici al viso, purtroppo non lo si può più dire. Però, ce ne fossero di persone pimpanti come lei!.. La prossima volta che andrò in Messico, cercherò davvero di far organizzare un nostro incontro.
Gianni

Guardate questo omaggio alla Serrano con sottofondo di (immonda) canzonetta...





Nessun commento: