giovedì 26 giugno 2008

Ugly Kid Joe


Pino, un amico che segue il blog ,

ed uno dei pochi che lo commenta, mi ha suggerito di presentare questo gruppo , ed io cerco di esaudire il suo desiderio, realizzando una sorta di interattività che mi soddisfa, ma che purtroppo è merce rara.
Non lamentiamoci e tiriamo avanti, e comunque ogni suggerimento è ben accetto.

Gli Ugly Kid Joe, che iniziarono come cover band dei Black Sabbath , divennero velocemente a metà anni ’90 uno tra gli astri nascenti della scena heavy metal di Los Angeles, nel post-Guns N'Roses .
Il cantante Whitfield Crane, il chitarrista Klaus Eichstadt, il bassista Cordell Crockett ed il resto, presentavano nel mini album “ As Ugly As They Wanna Be” ( 1991), un hard-rock facile con occasionali spunti punk-rock.
Il mini album presentava già “Everybody But You”, il singolo di successo a cui puntavano.
Il debutto vero e proprio, con l’album “America's Least Wanted” (1992), li ha consegnati alla celebrità.
Il successo va e viene.
Quando è stato realizzato “Menace To Sobrietà” (1995) gli Ugly Kid Joe erano una band diversa, che cercava di focalizzarsi sul filone hard ma anche su armonie più sofisticate , riuscendo nei propositi almeno con le furiose “God” e “10/10”.
“Motel California” (1996) alterna pezzi rock (It's A Lie, Dialogue) a ballate, come usuale, ma non raggiungendo in nessun caso alcunchè di memorabile.

Cats In The Cradle

video


Le ultime parole famose:

"Questa invenzione dell'energia elettrica e' un fallimento totale". (Erasmus Wilson, Presidente dello Stevens Institute of Technology, 1879)



2 commenti:

Anonimo ha detto...

Grazie Athos..
Ieri ho avuto ritorni sul concerto del Boss...
mi hanno confermato che dal vivo è sempre il migliore ha cantato per 3 ore consecutive!!

Pino

lifeisalongsong ha detto...

Mai sentiti prima....La loro storia ricorda i Manowar che a quanto sembra hanno avuto miglior sorte..Il bassista Joey DeMaio fine anni settanta-inizi ottanta era il tecnico degli effetti speciali durante i concerti dei Black Sabbath ,mentre il chitarrista Ross Friedman sbarcava il lunario suonando per un gruppo di supporto ai concerti di Iommy and friends.I Manowar,a torto o a ragione, si ritengono gli unici esponenti del vero metal..Questa loro convinzione li farà odiare e allo stesso tempo amare da frange del popolo metal.