sabato 10 gennaio 2009

Un altro ricordo della Convention Jethro Tull


Pubblico con piacere i ricordi di un fan, Maurizio Astolfi (il Rag.), relativi alla Convention dei Jethro Tull, svoltasi ad Alessandria il 18 ottobre scorso.

RICORDI DI CONVENTION

Sono passati oramai più di due mesi dall’ultima missione del Magical Mistery Tull in occasione dei 40 anni dei Jethro Tull, ebbene... il ricordo non sembra sopirsi ancora.

Tanta era la voglia di vivere assieme questa avventura che ancora oggi permane il pulsare delle sensazioni provate.


La Partenza

Ven 17 ottobre 2008 ore 9.00 Roma P.le Palalottomatica


Allora Buongiorno ci siamo tutti si? Ci salutiamo bene dentro il pulmann, ci aspettano otto ore di viaggio ‘nnamo!

Così il grido d’esordio del Comandante Wazzakanazza pronto a incitare e a sostenere la ciurma per una prova non facile da eseguire.


Il Viaggio

In 25 tra risate schiamazzi e attese sulla convention ci apprestiamo a vivere e subito dopo a nascondere i primi segnali di stanchezza, dopo tutto una convention di tale portata val bene un po’ di mal di schiena.
Per tutti l’imperativo era di viverla come una vacanza premio per i tanti anni spesi alla causa Jethro.
Chi come Annamaria, carina neofita e piacevole compagna di posto, viveva per la prima volta questo tipo di esperienza, o come Mr. Brendaglia veterano di tante battaglie oramai promosso a fotografo personale di quel buontempone di Glenn Cornick ;
gli amici OAK con i loro ricordi, aneddoti e curiosità del famigerato pianeta musica, l’entusiasmo degli amici di San Gregorio, l’allegria spumeggiante di Mara e la fondamentale assistenza di Santa Gemma da Genzano che allietava il cammino con dolci e attenzioni .
Intanto si arrivava in quel di Alessandria.


La Convention

Raggiunti all’alba anche dal buon Maurizio rivediamo tanti volti noti e ogni anno che passa è una conferma della forza e potenza di questa kermesse capace di richiamare a se tutti i suoi fedeli sparsi lungo la penisola e non solo.
Quest’ anno poi a festeggiare non sono voluti mancare proprio loro, la famiglia Jethro Tull quasi al completo, i sempre presenti Beggar’s Farm con la loro tecnica sopraffina e a 10 anni dall’ ultima volta i nostri compagni di viaggio OAK con il loro apporto di cuore e sudore genuino.

Lo spettacolo è stato coinvolgente con tutti i gruppi supportati anche dai colleghi più famosi contenti di dividersi il palco a colpi di assoli e jam sessions; forse si poteva fare qualcosa di più e forse meglio, ma va bene così, gli sforzi per allestire un avvenimento di tale portata si sono visti non sono stati pochi, l’mportante è non perdersi per strada lo spirito che fa muovere tutto questo, la possibilità ai tanti fans di essere per un solo istante protagonisti accanto ai loro miti.

Il Ritorno


Domenica 19 ottobre 2008 Roma ore 18.00 P.le Palalottomatica


Missione compiuta. Possiamo ritornare alle nostre case, con un po’ di stanchezza ma con una soddisfazione immensa.

Divoriamo chilometri con il sole in faccia, liberiamo la mente dolcemente, questo viaggio di ritorno è un viaggio verso noi, domani è un altro giorno, oggi possiamo essere eroi.

Nessun commento: